severino

“La scomparsa di Emanuele Severino, studioso che ha dato lustro alla filosofia italiana, è una gravissima perdita per la cultura lombarda. Il filosofo bresciano va senz’altro annoverato tra le personalità culturali e intellettuali più rilevanti della seconda metà del Novecento”.  Lo ha ha detto  l’assessore all’Autonomia e Cultura della Regione Lombardia, Stefano Bruno Galli.

Costituzione del Gruppo di Ricerca Epistemologica Emanuele Severino, il GREES

“Pensatore acuto e accademico prestigioso – ha proseguito  – desidero ricordarlo nel maggio dello scorso anno quando vennero da me i suoi allievi per portarmi i suoi saluti e propormi la costituzione del Gruppo di Ricerca Epistemologica Emanuele Severino, il GREES. Proposta che ho subito condiviso con il vicepresidente della Regione Lombardia Fabrizio Sala, assessore all’Università e alla Ricerca”.

Gruppo di ricerca epistemologica ultima iniziativa pubblica del filosofo

Il GREES è una struttura di ricerca posta al confine tra filosofia e scienza, nei settori della psicologia e delle neuroscienze, che intende chiamare a raccolta studiosi italiani e stranieri in un confronto aperto e serrato sulle nuove sfide della Conoscenza. “Il cuore della sfida del GREES – ha concluso Galli – sta proprio qui, nell’elaborare un nuovo paradigma basato su quella ‘necessità dell’eternità’ che Emanuele Severino ha posto a fondamento dell’ontologia”. Per volere di Regione Lombardia, il Gruppo di ricerca, che si configura come l’ultima iniziativa pubblica del filosofo, si è insediato presso la Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta, realtà all’avanguardia negli studi e nella ricerca scientifica.

Vicepresidente sala: grande pensatore lombardo

Il vicepresidente e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione, Fabrizio Sala, ha dichiarato: “il Professor Severino è stato un grande pensatore lombardo capace di far comprendere a tutti i significati anche complessi della filosofia, attraverso continui confronti con le nuove sfide della conoscenza. Il Gruppo di Ricerca Epistemologica presso la Fondazione dell’Istituto Neurologico Carlo Besta, chiamato proprio con il suo nome, testimonia il grande impatto che ha avuto Severino nel coniugare scienza e filosofia, con uno sguardo sempre attento alla tecnica, per lui la forza suprema destinata a dominare il mondo”.

La figura di Emanuele Severino sarà ricordata con un convegno dedicato alla sua attività accademica, scientifica e di ricerca, organizzato congiuntamente dai due assessorati guidati da Sala e Galli entro questa estate.

mac